Crea sito

Rosa Di Domenico, quindicenne scomparsa da 10 mesi, è tornata finalmente a casa a Sant’Antimo in provincia di Napoli.
La vicenda inizia il 24 maggio dell’anno scorso quando la ragazza scompare senza lasciare tracce, raggiungendo in Turchia un ragazzo conosciuto su internet. L’individuo in questione si chiama Alì Qasib, un pakistano che l’avrebbe contattata, conducendola sulla strada dell’islamismo e costringendola a leggere il Corano. La ragazza l’avrebbe denunciato precedentemente alla scomparsa, a causa di minacce e pressione da parte dell’uomo. Sarebbe anche sospettato di detenzione di materiale pedopornografico che vedrebbe come protagonista Rosa. Alla luce di questi rapporti, in seguito alla fuga, si è sospettato il rapimento.
Padre e madre allarmati, iniziarono immediatamente le ricerche e avrebbero contattato il programma “Chi l’ha visto?” per incrementarle.
Dopo varie indagini senza risultati, i genitori avrebbero ricevuto un video tramite Whatsapp da parte di Rosa, in cui li rassicura dicendogli di stare bene e chiedendo loro di ritirare le denunce.
Il filmato avrebbe invece peggiorato la situazione. La ragazza sembrerebbe essere forzata nel dire le parole, lanciando quasi un messaggio di aiuto.
Ad aggravare il momento è stato il ritrovamento di un corpo carbonizzato in Francia, a Versailles. I parenti furono chiamati a fornire il DNA per verificare se si potesse trattare della loro figlia. Fortunatamente fu subito smentita l’ipotesi.
A partecipare alle investigazioni, furono anche i familiari dell’uomo. Il padre in particolare avrebbe contattato la famiglia di lei comunicandogli la presunta posizione del figlio in Germania e promettendogli di farla rientrare.
A distanza di tempo, la promessa sembrerebbe essere stata mantenuta. Il 5 Marzo è tornata spontaneamente dai suoi cari. Appena atterrata all’aeroporto di Capodichino, è stata sottoposta ad un interrogatorio e dopo è riuscita finalmente a riabbracciare la madre in preda alla gioia. È stata accolta da molte persone che da molto tempo speravano in quel momento.
Rosa ricomincia finalmente la sua vita da studentessa indipendente lunedì 12 marzo. L’incontro con gli amici sarà probabilmente emozionante e di forte impatto per l’adolescente.

Santoro Letizia 12/03/2018

Ritrovata adolescente scomparsa: